La spiaggia segreta con gli altissimi scogli verticali.

La spiaggia più bella e segreta di San Francisco

Pochi km a sud di San Francisco si nasconde una delle spiagge più selvagge, belle e meno conosciute della costa della California centrale e dell’area di San Francisco. Questa spiaggia è un piccolo segreto conosciuto da pochi fortunati, e nasconde tesori inaspettati, come le abbondanti conchiglie fossili. Infatti la spiaggia non è segnalata, non è facilmente accessibile e non è neppure visibile dalla strada. Il segreto la protegge da visitatori e turisti che inevitabilmente, vista la bellezza del luogo, l’affollerebbero. Certamente anche l’acqua fredda dell’Oceano Pacifico aiuta a tenere lontani le famiglie di bagnanti con bambini. Infine, le alte maree, allagando la piccola insenatura che conduce alla spiaggia, la rendono spesso inaccessibile durante la piovosa stagione invernale.

Questa spettacolare spiaggia è un piccolo segreto; solo pochi fortunati la conoscono. Non è segnalata, non è facilmente accessibile, e non è neppure visibile dalla strada.

Tutto questo non è bastato a nascondete questa perla alla mia curiosità e alla mia attitudine da esploratore. Alcuni anni fa, quasi per caso, dopo aver lasciato l’auto sul bordo della strada che da Half Moon Bay conduce a Pescadero, mi sono infilato in un minuscolo sentiero che pareva muoversi parallelo alla costa. Percorrendo il sentiero ho scoperto, poche centinaia di metri più avanti, che il percorso improvvisamente vira a sinistra puntando in basso verso un’insenatura che si apre su una meravigliosa spiaggia completamente deserta. Ricordo ancora l’emozione formidabile nel ritrovarmi al centro di questa immensa distesa deserta di sabbia. Di fronte a me avevo l’oceano infinito e alle spalle mie spalle altissimi muraglioni verticali di rocce friabili. Queste rocce contengono numerose conchiglie fossili e appartengono a una formazione geologica denominata Purisima risalente ad un periodo compreso tra il tardo Miocene e il primo Pleistocene. Nel mezzo una un’ampia striscia di sabbia senza alcuna traccia di presenza umana. Da allora sono tornato innumerevoli volte alla spiaggia segreta e ogni volta questo luogo magico mi ha stupito con nuove emozioni. Ho imparato che occasionalmente gli scogli rivelano fossili di antiche conchiglie incastonate nella roccia sedimentaria. Ho anche scoperto che molti uccelli marini, approfittando dell’assenza di umani, frequentano volentieri questi luoghi. In mare, vicino alla riva, con un po’ di fortuna si possono vedere i leoni marini sguazzare tra le onde e a volte in lontananza si intravedono gli spruzzi delle balene che migrano seguendo la costa californiana.

Queste rocce contengono numerose conchiglie fossili e risalgono ad un periodo tra il tardo Miocene e il primo Pleistocene.

Consigli per la visita alla spiaggia

Se decidete di visitare questa spiaggia privilegiate le ore di bassa marea. In questo modo non avrete difficoltà ad accedervi e potrete godere della spiaggia nella sua massima estensione.
La spiaggia non è segnalata da alcun cartello. Dunque per localizzarla usate la posizione GPS che segnalo in fondo all’articolo. Arrivati nel tratto di strada indicato dalla mappa, parcheggiate nel piccolo parcheggio sul lato a monte della strada. Attraversate la strada e vedrete tra i bassi cespugli un sentierino che scende verso un avvallamento per poi dirigersi verso la spiaggia. L’ultimo tratto del sentiero un corda a cui tenersi ci aiuta a percorrere l’ultimo breve tratto piuttosto ripido. Come già accennato, se c’è una marea particolarmente alta o se la stagione è piovosa, il piccolo fiordo (gulch) che conduce alla spiaggia potrebbe essere allagato. In quel caso raggiungere la spiaggia diventa piuttosto difficile senza bagnarsi.

Immagini della più bella spiaggia di San Francisco

Long Gulch, la piccola insenatura che porta alla spiaggia segreta.
Long Gulch, la piccola insenatura che porta alla spiaggia segreta. In occasione di mare agitato o di alte maree l’insenatura viene facilmente allagata rendendo difficile se non impossibile l’accesso alla spiaggia
La spiaggia segreta con gli altissimi scogli verticali.
Percorrendo il Long Gluch verso il mare ci si trova improvvisamente nel mezzo di questa immensa e bellissima spiaggia che si estende da nord a sud tra l’oceano e gli altissimi scogli verticali
Conchiglie fossili incastonate nella roccia sedimentaria
Conchiglie fossili incastonate nella roccia sedimentaria della formazione Purisima (dal tardo Miocene al primo Pleistocene). Camminando in direzione sud, a fianco agli scogli, capita frequentemente questi fossili
Enorme conchiglia fossile
Enorme conchiglia fossile che emerge dalle rocce della formazione Purisima (dal tardo Miocene al primo Pleistocene). Ho messo intenzionalmente una monetina da un quarto di dollaro per dare una migliore percezione della dimensione di questo fossile
Black Oystercatcher (Haematopus bachmani)
Un inconmtro frequente in questa spiaggia sono i Black Oystercatcher (Haematopus bachmani) 300783
Willet (Tringa semipalmata aka Catoptrophorus semipalmatus)
Anche i Willet (Tringa semipalmata aka Catoptrophorus semipalmatus) sono un incontro ricorrente su queste sabbie 4681
Kelp (Nereocystis luetkeana)
Camminando su queste sppiagge capita di vedere i lunghissimi Bull Kelp (Nereocystis luetkeana), un’alga bruna trascinata a terra dalle mareggiate 58414
Purple Ochre Sea Star (Pisaster ochraceus) and Starburst Anemone (Anthopleura sola)
Nelel zone piu’ rocciose si possono incontrare sia la Purple Ochre Sea Star (Pisaster ochraceus) 8904 che l’Anemone Starburst (Anthopleura sola) 8906
Coastal Gum Plant (Grindelia stricta var. platyphylla)
Nelle alture sovrastanti la spiaggia cresce la bellissima Coastal Gum Plant (Grindelia stricta var. platyphylla) 4679
California Sea Lion (Zalophus californianus)
Con un po’ di fortuna nelle acque dell’oceano si puo’ avvistare qualche Leone Marino della California (Zalophus californianus) 4678
Il cartello che segnala il pericolo di tsunami
Il cartello che segnala il sempre presente pericolo di tsunami. In ogni momento è bene sapere esattamente qual è il percorso più breve per salire alcuni metri di quota e mettersi al riparo dalle onde di un improbabile, ma non impossibile, tsunami
La spiaggia segreta con gli altissimi scogli verticali.
Un’ultima immagine dell spiaggia segreta con gli altissimi scogli verticali. Questo immagine ritrae il lato della spiaggia che volge a sud.

Mappa per trovare la spiaggia segreta

Eccovi rivelata la posizione esatta della spiaggia segreta. Mi raccomando, non ditelo a nessuno!